La Collina delle Fiabe del Parco Rio dei Gamberi a Castelnuovo Rangone

statue pinocchi nel parco

 

Qualche settimana fa è stata inaugurata la nuova Collina delle Fiabe, all’interno del parco pubblico Rio dei Gamberi di Castelnuovo Rangone, in provincia di Modena.

L’area della collina fu inaugurata per la prima volta nel 1998 con la presenza di vari personaggi delle fiabe. Le opere vennero realizzate dallo scenografo Emanuele Luzzati, ma ormai danneggiate sono state sostituite e il parco è diventato ancora più bello.

La nuova Collina delle Fiabe

Questa volta gli artisti sono i ragazzi dell’Istituto superiore d’arte A. Venturi di Modena. Il progetto aveva come obiettivo, quello di donare un’identità al parco, coinvolgendo ragazzi e giovani invogliandoli a frequentarlo. Secondo noi sono assolutamente riusciti a renderlo ancora più attrattivo.

Soprattutto in questo momento, poter godere di spazi verdi è fondamentale. Stare all’aria aperta ci permette di uscire e di trascorrere una piacevole giornata in famiglia in tutta sicurezza e tranquillità, senza alcun problema di distanziamento sociale.

 

Sulla Collina delle Fiabe sono presenti varie sculture dedicate alle fiabe di Pinocchio e Biancaneve. Avrete l’occasione di incontrare Pinocchio varie volte, il Gatto e la Volpe, una bellissima mela Rossa e tante altre sorprese. Ai bambini piacerà moltissimo andare a scoprirle dando libero sfogo alla fantasia.

Cosa fare al Parco Rio dei Gamberi

Il parco Rio dei Gamberi ha però tanto altro da offrire. Si tratta di un parco pubblico molto curato con una superficie alquanto estesa.

Giochi sulla Collina delle fiabe e non solo

Per i più piccoli sono presenti diverse aree gioco, una tenda indiana in cui poter nascondersi e giocare alle tribù.

Lungo il sentiero che porta alla collina troverete una zona con alcuni strumenti musicali, dove potrete cimentarvi in una performance di famiglia.

Essendoci anche una stradina pedonale che lo percorre, il parco si presta molto a giretti in bicicletta lungo il suo perimetro o su e giù per i suoi ponticelli.

 

 

Divertimento per tutta la famiglia

Oppure, se lo vorrete, potrete semplicemente stendere un telo e godervi un picnic in mezzo al verde come abbiamo fatto noi. Inoltre, essendo l’area molto ampia, ne abbiamo approfittato anche per far volare il nostro aquilone.

All’interno del parco troverete anche dei laghetti con le anatre e i cigni che non aspettano altro che qualche briciolina di pane per interagire con i bambini.

Il parco è un punto di riferimento per gli abitanti della zona, noi ci siamo stati diverse volte, ma non lo avevamo mai visto in autunno. Infatti questa stagione è sicuramente il momento migliore per visitarlo e godere del bellissimo foliage degli alberi che lo circondano. Ma anche negli altri momenti dell’anno è sempre bello trascorrerci una giornata in famiglia o anche solo qualche ora.

Se siete amanti della pesca, in uno dei due laghetti, quello più centrale, è anche possibile pescare in tutta tranquillità. Le uniche disturbatrici potrebbero essere le anatre che si avvicineranno per studiarvi.

 

Parco Rio dei Gamberi informazioni utili e dove si trova

Trattandosi di un parco pubblico l’accesso è libero e gratuito. Si può entrare da diversi ingressi, ma quello più comodo, con un ampio parcheggio è quello di Piazza Brodolini adiacente all’edicola.

Se siete amanti dei pic-nic vi consigliamo vivamente di trascorrere una giornata qui in relax o facendo l’attività che più preferite. Il Parco Rio dei Gamberi non è un parco di passaggio, ma un luogo da vivere con rispetto ed educazione.

 

Se vuoi organizzare una giornata nella natura, potrebbero interessarti anche i Boschi di Carrega o 3 laghi dell’Emilia Romagna.

 

 

Author: Chiara e Marcello

Siamo Chiara e Marcello, viaggiamo insieme da ormai 12 anni e abbiamo continuato a farlo anche dopo l'arrivo dei nostri bambini. Filippo ha 5 anni e mezzo e con lui abbiamo avuto la fortuna di andare a zonzo da Modena fino al Sud Est asiatico. La piccola Olivia compirà un anno tra qualche settimana e con lei siamo stati un po' più limitati, causa covid. Siamo dei grandissimi sostenitori del viaggio fai da te e in famiglia, dalle piccole avventure in giornata dietro casa ai grandi viaggi oltreoceano. Ci trovate su Instagram come @unafamigliaazonzo  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*