Una giornata al Parco Naturale di Cervia

bimba che accarezza un asinello

 

Il Parco Naturale di Cervia è uno di quei posti dove devi assolutamente fare tappa se hai dei bambini e ti trovi in Romagna. Adatto a tutte le età, affascina i più piccoli che si trovano a contatto ravvicinato con tanti animali.

I ragazzi più grandi che possono esplorare il parco guidati dai pannelli didattici e soprattutto divertirsi al CerviAvventura. Noi quattro ci abbiamo trascorso una mattinata ed è stato difficile portare a casa Margherita, che voleva rimanere a inseguire i pavoni!

Un’oasi verde a due passi dal mare

Il Parco si estende per 32 ettari all’interno della pineta di Milano Marittima ed è un’area protetta.

Ospita al suo interno tante specie animali e vegetali, che ci accolgono subito appena varchiamo la soglia. La vegetazione è folta e ricca, tanto che per un attimo non sembra neanche di essere a due passi dal mare. Scopriamo le varie piante che incontriamo nel percorso botanico.

E poi mentre camminiamo incuriositi da tutto ciò che ci circonda, ecco un pavone che ci passa davanti! E poi un altro, e Margherita che li segue ridendo, fino a che loro non si mettono a urlare!! Alcuni animali infatti si muovo liberi nel parco, mentre altri si trovano all’interno di recinti.

Segui i cartelli al Parco Naturale di Cervia

La visita all’interno del Parco Naturale può essere molto coinvolgente se si seguono i pannelli del Percorso Scopri Natura. Con Margherita abbiamo ci siamo allenati nell’ascolto, nell’osservazione, imparando a riconoscere i versi degli animali, le tracce e le impronte che abbiamo incontrato lungo il cammino.

I cartelli posizionati qua e la sono stati molto utili per aiutare anche noi genitori a goderci la natura che ci circondava. e scoprire cose nuove.

bimba che osserva i pannelli illustrativi

 

Ci sono poi dei cartelli con i giochi da pineta, con divertenti indovinelli per i bambini dai 3 anni in su, da fare da soli o in compagnia. E se si sbaglia, c’è da fare la penitenza (6 salti su una gamba!).

La vecchia fattoria

La vecchia fattoria è un’area didattica presente all’interno del parco da un paio d’anni. Qui è possibile entrare dentro ai recinti e vivere un’esperienza a contatto con gli animali della fattoria. Margherita ha accarezzato cavalli, si è tenuta alla larga dai maialini, ha fatto amicizia con le caprette.

bimba in mezzo alle caprette

Noi viviamo in campagna e i nostri bimbi sono abituati a stare all’aria aperta, ma vedere tutti questi animali insieme e in un ambiente nuovo è stato per loro entusiasmante. Per non parlare poi del contatto, accarezzarli, giocarci, osservarli da vicino, non credevano ai loro occhi!

CerviAvventura

All’interno del Parco Naturale è stato allestito il CerviAvventura, dove i bambini più grandi e gli adulti possono divertirsi camminando sospesi tra i pini secolari percorrendo i vari percorsi proposti.

 

parco avventura con percorsi sugli alberi

 

Ci sono il percorso Farfalla e Maggiolino che sono i più facili, adatti dal metro d’altezza in su, il cinciallegra sempre facile ma per chi è alto più di 120 cm e il trail ape è di media difficoltà.

Noi non abbiamo provato, ma abbiamo invidiato un po’ i ragazzini che indossavano caschetto e imbragatura per poi lanciarsi all’avventura!

Se vuoi darti all’avventura e qui trovi tutti i parchi avventura dell’Emilia Romagna.

 

Info utili sul Parco Naturale di Cervia

Ingresso e orari di apertura

Gli orari del parco variano a seconda della stagione.

Per la stagione 2022 ha aperto il 5 marzo e nei mesi di aprile e maggio sarà aperto tutti i giorni dalle 9 alle 19 (fino a settembre). Da ottobre resta aperto solo da venerdì a domenica e nei giorni festivi dalle 9.30 alle 17.30 e chiude nei mesi invernali.

L’ingresso è libero, mentre sono a pagamento il parco avventura e la fattoria.

Ingresso alla fattoria:

intero 4 € – gratuito per bambini fino a 5 anni – famiglia (2 adulti + 2 bambini) € 10,00.

CerviAvventura:

Le tariffe per i bambini sotto i 120 cm sono di 10 €, i ragazzi fino a 140 cm pagano 15 €, mentre gli adulti 20 €.

Per gli orari di apertura potete consultare il sito del parco. Esistono anche pacchetti per le famiglie e i gruppi.

 

Servizi e punti ristoro

All’interno del parco sono presenti servizi, di cui uno con fasciatoio. Sono presenti tavoli per fare pic-nic e c’è anche un bar che effettua servizio di ristorazione.

Si può accedere tranquillamente con il passeggino ed è quasi tutto all’ombra.  L’ingresso ai cani è consentito solo nell’area a ingresso libero e al guinzaglio.

La raccolta differenziata all’interno del parco

Ci è piaciuta molto l’attenzione per la raccolta differenziata. Davanti al bar abbiamo trovato un angolo dove buttare i vari rifiuti e un bel cartello da leggere insieme ai bambini.

 

pannello illustrativo sui rifiuti

 

Nel pannello viene spiegata l’importanza del riuso, vengono mostrati i tempi di decomposizione dei vari rifiuti e spiegato come possono essere riciclati. Ottimo per dare spunti di riflessione ai bimbi e soprattutto ai grandi.

Come arrivare al Parco Naturale

L’ingresso del parco è in via Forlanini a Milano Marittima, accanto alle Terme.

– Da Ravenna percorrere la SS Adriatica 16 in direzione Rimini, svoltare a sinistra allo svincolo per le Terme di Cervia, svoltare a sinistra in via Galeno,  svoltare a destra in via Forlanini

– Da Rimini percorrere la SS 16 in direzione Ravenna, oltrepassare l’incrocio con la via Bollana e via Salara, dopo circa 2 Km svoltare a destra allo svincolo per le Terme di Cervia, svoltare a sinistra in via Galeno poi a destra in via Forlanini.

 

Può interessarti anche la Casa delle Farfalle di Milano Marittima e se viaggi in camper, c’è un’area sosta proprio davanti all’ingresso del Parco.

Author: Giulia

Cresciuta mangiando piadina a tutte le ore e i cappelletti in brodo anche a Ferragosto, continuo a farlo ora con i miei bimbi. Da quando sono nati Margherita e Federico, io e il babbo Matteo stiamo riscoprendo la nostra Emilia Romagna, a misura di bambino. "C'è il mare e la montagna" cantavo allo stadio, ma ci sono anche città d'arte, dolci colline, castelli, parchi, l'immancabile divertimento e tantissime attività da fare con tutta famiglia e non vediamo l'ora di viverle tutte e raccontarvele. Perché si sa, noi emiliano-romagnoli non siamo capaci di stare fermi!!  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

This field is required.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*This field is required.