La Foresta Allagata di Punte Alberete: passeggiata guidata nell’oasi a due passi da Ravenna

bimba osserva panorama con binocolo

 

Era da un po’ che puntavo questa escursione e finalmente ci siamo presi una mattinata per andare coi bambini alla scoperta della Foresta Allagata di Punte Alberete, un’oasi naturale a 10 km da Ravenna.


La nostra visita guidata alla Foresta Allagata

Abbiamo scelto di partecipare a una visita guidata organizzata da Atlantide, una cooperativa che cura numerosi eventi volti a fare scoprire le meraviglie spesso un po’ nascoste del nostro territorio e che gestisce diversi musei e parchi della Regione, inseriti nel circuito Amaparco.

L’appuntamento è alle 11 al capanno, dove ci aspettava la nostra guida Jodi.

Abbiamo lasciato l’auto nel grande parcheggio (volendo c’è posto anche per i camper) e siamo entrati nel cancello, poi si percorre un breve tratto, si attraversa il ponte e si arriva al capanno. Specifico le indicazioni perché c’è sempre qualcuno che non lo trova subito.

 

foresta allagata

RISPARMIA
La Foresta allagata è associata a Viviparchi
con il codice sconto VIVP21 al momento dell’acquisto,
puoi avere la card Viviparchi 2021 a € 16,50 anziché 25,00.

 Foresta Allagata: birdwatching nell’oasi di Ravenna

Jodi ci accoglie facendo l’appello (la prenotazione è obbligatoria e va fatta sul sito) e poi distribuisce a ciascun partecipante un binocolo, preventivamente igienizzato. Anche ogni bambino ha a disposizione il suo e la prima cosa che facciamo è regolare la visuale. Ricordate che si regola prima un occhio e poi l’altro, noi ovviamente non lo sapevamo e davamo la colpa al binocolo!

Durante l’escursione la nostra guida dall’occhio allenato e l’orecchio sopraffino distingue tutti gli animali, soprattutto uccelli, nei paraggi e ci aiuta ad osservarli con il binocolo.

 

ambiente lacustre

Quasi alla fine del giro ci fermiamo anche in un ex chiaro di caccia, un capanno di avvistamento che un tempo era adibito ai cacciatori ed ora è un perfetto punto di osservazione.

Abbiamo incontrato anche diversi fotografi perché la zona si presta alla fotografia naturalistica.

Il Biotopo della Foresta Allagata: tante specie, anche rare

La foresta allagata del Delta del Po è l’unica in regione e una delle poche ancora esistenti in Europa.
Quello di Punte Alberete è l’unico biotopo rimasto, gli altri simili sono stati tutti devastati. E se non fosse stato per  Gino Gatta, sostenitore della cultura e dell’ambiente, anche questo spettacolo della natura sarebbe stato bonificato e oggi non ce ne sarebbe rimasta traccia.
Lungo la camminata scopriamo ambienti diversi fra loro: il bosco igrofiro, praterie sommerse, grandi spazi aperti.
E il sottobosco presente qui è speciale perché le radici sono in acqua e molti alberi si sono adattati all’ambiente e all’acqua.
Jodi ci ha spiegato che queste zone sono filtri naturali, dall’importantissima funzione ecologica.
Queste piante funzione fitodepurativa e una volta, quando l’acqua scarseggiava, si utilizzava questa come acqua potabile per la città di Ravenna.
Abbiamo osservato tantissimi uccelli, tra i marangoni che hanno qui la più grande zona di nidificazione, abbiamo visto rettili, come le tartarughe e i ramarri e tantissimi tipi di  piante, tra cui il salice cinerino, che è molto raro mentre qua è infestante e accoglie gli uccellini appena nati proteggendoli.

ramarro

Visitare Punte Alberete: info utili

All’interno della foresta possono accedere cani al guinzaglio. Non si può andare in bici ma per le due ruote esistono diversi percorsi interessanti, uno segnalato proprio vicino al capanno e verso la Pineta San Vitale.

La nostra visita guidata è durata circa due ore, siamo partiti alle 11 e rientrati intorno alle 13. Visto l’orario dell’escursione ci siamo muniti di panini e snack per i bambini che a un certo punto hanno iniziato a lamentare la fame. Fondamentale anche l’acqua e un cappellino perché alcuni tratti sono al sole.

Atlantide organizza visite guidate anche in altri orari, puoi tenere monitorati tutti gli eventi qui.

Il percorso ad anello è lungo poco più di 3 km, Margherita che ha 4 anni, l’ha percorso tutto senza problemi. Federico (un anno e mezzo) invece ha fatto l’escursione nel marsupio, il sentiero non è adatto ai passeggini.

Quando visitare l0asi di Punte Alberete

Jodi ci ha detto che il momento migliore è la primavera, d’estate l’acqua cala ed è possibile che lo spettacolo sia un po’ diverso da quello che abbiamo trovato noi.

sentiero

 

Il Parco Regionale del Delta del Po dell’Emilia Romagna

Accanto al capanno all’inizio del percorso e anche in diversi altri punti, è presente una mappa che mostra sia la foresta e il percorso che abbiamo fatto, oltre tutto il resto del Parco Regionale del Delta del Po dell’Emilia Romagna.

Attraversando la SS309, la Romea, si entra nella Pineta San Vitale, con un ambiente completamente diverso e poco più in la si trovano le Piallasse.

A circa 15 minuti di auto c’è anche il Museo Natura e poco più su tutta la zona dei Lidi di Comacchio.

Le escursioni e le zone da visitare sono davvero tante e vale la pena scoprirle tutte.

Visitare Punte Alberete con Atlantide e la tessera Viviparchi

Le visite organizzate da Atlantide a Punte Alberete hanno un costo di 6 € per gli adulti e i ragazzi, mentre i bambini 0-5 anni non pagano. I biglietti vanno acquistati nello shop online di Atlantide.

Tutto il circuito Atlantide e Amaparco è convenzionato con Viviparchi, la cui tessera da diritto a sconti e ingressi gratuiti per i bambini. Se non l’hai già, puoi acquistarla scontata con il codice VIVP21 qui.

 

Potrebbero interessarti anche la visita alle Saline di Cervia, cosa fare in una giornata a Ravenna e il Parco Naturale di Cervia.

Author: Giulia

Cresciuta mangiando piadina a tutte le ore e i cappelletti in brodo anche a Ferragosto, continuo a farlo ora con i miei bimbi. Da quando sono nati Margherita e Federico, io e il babbo Matteo stiamo riscoprendo la nostra Emilia Romagna, a misura di bambino. "C'è il mare e la montagna" cantavo allo stadio, ma ci sono anche città d'arte, dolci colline, castelli, parchi, l'immancabile divertimento e tantissime attività da fare con tutta famiglia e non vediamo l'ora di viverle tutte e raccontarvele. Perché si sa, noi emiliano-romagnoli non siamo capaci di stare fermi!!  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*