Saludecio a caccia di murales con i bambini

bimbi camminano accanto a murales a saludecio

 

Saludecio è un piccolo borgo in provincia di Rimini, che nelle viuzze del centro storico nasconde tantissimi murales. Ci abbiamo trascorso qualche ora coi nostri bimbi, divertendoci a fare a gara a chi ne trovava di più.

Saludecio, piccolo borgo medioevale vicino a Rimini

Saludecio si trova nella Valconca in provincia di Rimini, poco distante dal confine con le Marche. È un piccolo borgo sulle colline romagnole, meta perfetta per una visita durante le vacanze estive in riviera o per le gite autunnali e primaverili.

Ma ci si può andare anche d’inverno, noi infatti ci abbiamo fatto tappa in una giornata nebbiosa delle vacanze di Natale. La nebbia ci ha abbandonato una volta entrati nelle mura cittadine, che coi suoi dipinti ci ha regalato un po’ di colore.

Saludecio è una vera chicca: il centro storico si trova su un colle e si accede da due grandi porte, Porta Marina (noi siamo entrati da qui) e Porta Montanara.

Saludecio, la città dei muri dipinti

Oltrepassa le mura e mettiti a passeggiare con il naso all’insù, dopo qualche minuto incontrerai i primi murales.

Non esiste una mappa, perciò li devi trovare da te. I nostri bimbi hanno preso la ricerca come un gioco e facevano a gara a chi ne trovava di più. Tra l’altro alcune viuzze sono talmente strette che le auto non passano, quindi loro passeggiavano davanti a noi in tranquillità.

murales peter pan e uncino

I murales di Saludecio rendono omaggio alle invenzioni dell’Ottocento

Saludecio è una vera e propria galleria a cielo aperto. Ma quanti sono i graffiti da cercare?  I muri dipinti sono circa una cinquantina. E cosa raffigurano? Hanno tutti un tema comune: le invenzioni dell’Ottocento.

Una visita interessante per grandi e bambini

La nostra ricerca non è stata solo divertente, ma anche costruttiva.

Ogni disegno infatti è accompagnato da un breve testo che racconta qualcosa dell’invenzione: l’anno, l’ideatore e qualche nota.

I nostri murales e invenzioni preferiti? Il mio il valzer insieme alla pizza, scelta anche da Matteo. Margherita è stata dieci minuti ad ammirare le ballerine con il tutù, Federico invece si è incantato sotto il disegno di Peter Pan e Capitan Uncino che rappresentavano la pantomima.

Ottocento Festival a Saludecio

L’idea dei murales è nata negli anni Novanta e nel corso del tempo ne sono stati aggiunti di nuovi e ogni anno d’estate Saludecio ospitava l’Ottocento festival.

bimbi davanti al murales del pendolo
L’invenzione del pendolo di Foucalt

Visitare Saludecio con i bambini: info utili

Saludecio si visita in mezza giornata e nonostante sia su un colle, le salite si fanno bene anche con il passeggino.

Il piccolo borgo è perfetto per una gita estiva, in alternativa alle giornate di mare, magari quando il tempo è incerto (qui trovi altre idee per quando è brutto tempo).

L’auto si può lasciare alle porte della città, ci sono diversi parcheggi.

Saludecio: come arrivare e cosa vedere nei dintorni

Saludecio è in una posizione strategica, a poca distanza dal mare e vicino ad altre mete da visitare. Rimini è a 33 km, Cattolica a 15 km, mentre svalicando i confini regionali, Urbino dista 28 km e Pesaro 26 km.

Se si arriva in auto, percorrere l’autostrada A14 e uscire a Cattolica. Dal casello seguire le indicazioni per Saludecio, che dista circa 12 km.

Se si ha disposizione un po’ di tempo, si possono visitare anche gli altri borghi della Valconca e si possono raggiungere in poco tempo anche le mete più famose di Gradara e San Leo.

E se ti piacciono i murales, ecco dove trovare la street art in Emilia Romagna.

Author: Giulia

Cresciuta mangiando piadina a tutte le ore e i cappelletti in brodo anche a Ferragosto, continuo a farlo ora con i miei bimbi. Da quando sono nati Margherita e Federico, io e il babbo Matteo stiamo riscoprendo la nostra Emilia Romagna, a misura di bambino. "C'è il mare e la montagna" cantavo allo stadio, ma ci sono anche città d'arte, dolci colline, castelli, parchi, l'immancabile divertimento e tantissime attività da fare con tutta famiglia e non vediamo l'ora di viverle tutte e raccontarvele. Perché si sa, noi emiliano-romagnoli non siamo capaci di stare fermi!!  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*