Vallette di Ostellato: un’oasi nel Parco Regionale del Delta del Po

piante in primo piano e isoletta in mezzo all'acqua con cigno

 

Le Vallette di Ostellato sono state una bella scoperta di una domenica di metà maggio, mentre eravamo in esplorazione del Parco Regionale del Delta del Po. Si tratta di un’oasi naturalistica visitabile a piedi, in bici o a cavallo; si presta anche al birdwatching, pesca sportiva e pic nic tra terra e acqua.

Che cosa sono le Vallette di Ostellato

Le Vallette di Ostellato, in provincia di Ferrara, sono un’oasi naturalistica protetta di circa 150 ettari lunga 10 km, poco distante da Comacchio e da Ravenna. Si tratta dell’unica parte rimasta delle antiche valli che attorniavano il paese, risparmiate dalle ultime bonifiche della valle del Mezzano e istituite Oasi di protezione faunistica. Le Vallette oggi infatti accolgono tantissimi uccelli che trovano qui un luogo di sosta, svernamento e nidificazione.

Cosa fare alle Vallette di Ostellato

Birdwatching alle Vallette di Ostellato

Le quattro anse valli rappresentano un biotopo di zona umida di acqua dolce unico nel territorio.  Si contano diversi piccoli mammiferi, invertebrati, numerosi pesci e circa 150 specie di uccelli. Gli uccelli sono soprattutto acquatici, tra cui tutti i tipi di aironi, trampolieri, tra cui il Cavaliere d’Italia, rapaci, come il falco di palude, la poiana. Per questo è una meta perfetta per gli amanti del birdwatching, perciò armatevi di binocolo.

Per quanto riguarda la flora, troviamo canneti, ninfee e giunchi caratteristici delle zone umide di acqua dolce. Ci sono anche salici bianchi, castagni d’acqua e sambuchi.

bimba osserva casetta degli uccelli

Passeggiate e pic nic alle Vallette di Ostellato

Con i loro 10 km, le vallette sono perfette per fare passeggiate con i bambini, escursioni, il già citato birdwatching e la pesca sportiva.

Noi ci abbiamo trascorso una giornata, addentrandoci nei sentieri percorribili solo a piedi, aguzzando la vista e l’udito, alla ricerca di uccelli e delle loro casette nido e le mangiatoie. All’interno dell’oasi è possibile anche fare escursioni guidate. E’ possibile noleggiare biciclette e binocoli.

Il giro intero delle valli è lungo appunto 10 km e noi non siamo riusciti a farlo tutto con i bambini, ma volendo si può entrare anche in auto. E’ consentito infatti anche l’accesso ai mezzi a motore che possono parcheggiare proprio davanti all’acqua e sostare per fare pic nic o pescare.

Sono allestite diverse zone pic-nic e bbq con tavolini in legno e braceri, che vanno però prenotati in anticipo (3€ a persona). Altrimenti si può portare la propria attrezzatura.

 

gazebo per pic nic

 

Carpfishing a Ostellato

Per gli amanti della pesca sportiva, Ostellato è il posto giusto. Questa zona ospita tra gli altri anguilla, tinca, carpa, carassio, siluro, pesce gatto.

Per poter pescare occorre la tessera: Fipsas Amica (da € 6) o Tessera Fipsas Agonistica (da €27). Ci si può tesserare direttamente in loco e si può scegliere tra la pesca diurna o in notturna, con possibilità di vari abbonamenti.

 

Valette di Ostellato: info utili e servizi

Costi e orari

Nei mesi di aprile e maggio e settembre e ottobre, l’oasi è aperta tutti i giorni dalle 7 alle 18, tranne il lunedì; da giugno ad agosto è sempre aperta dalle 7 alle 19.
E’ possibile accedere fino a un’ora prima della chiusura. Attività, escursioni e accessi guidati all’Oasi sono possibili anche in giorni diversi da quelli indicati per gruppi composti almeno da 15 persone.

L’ingresso a piedi o in bicicletta costa 2 € a persona (gratuito per i bambini sotto 1 mt di altezza)

L’Ingresso in auto, camper o altri veicoli a motore costa € 5 a mezzo + € 2 per ogni passeggero a bordo. Maggiori info qui

 

bimba sulle spalle del nonno nel sentiero

Vallette di Ostellato con i bambini

All’interno dell’oasi sconsigliamo l’utilizzo dei passeggini, meglio optare per il marsupio. Per far giocare i bambini, all’esterno dell’oasi, accanto al ristorante c’è un bel parco giochi e lì accanto un osservatorio astronomico.

Se non si opta per il pic-nic, all’esterno dell’oasi è presente anche un’osteria con vari menù e specialità tipiche.

All’esterno dell’oasi è presente anche un parco acquatico (quando siamo andati noi, a metà maggio era ancora chiuso).

Quando siamo stati non c’erano zanzare, ma consigliamo di munirsi di antizanzare per sicurezza.

Ostellato: dormire nell’oasi

Hai letto bene, si può dormire all’interno dell’oasi. Se hai un camper, puoi entrare e sostare proprio davanti all’acqua anche di notte, unica condizione entrare entro le 18.

Subito fuori dall’ingresso invece è presente la Locanda delle Vallette, con stanze con ingresso indipendente e bagno privato (maggiori info qui).

Come arrivare a Ostellato

Le Valli di Ostellato distano circa 2 km dal paese. Percorrendo l’autostrada A13 uscire a Ferrara Sud; prendere il raccordo autostradale Ferrara-Portogaribaldi e uscire Ostellato. Proseguire lungo via Argine Mezzano (indicazioni per “Valli di Ostellato”) fino alle valli.

 

Potrebbero interessarti anche la Foresta allagata e il Bosco della Mesola.

Autore: Giulia

Cresciuta mangiando piadina a tutte le ore e i cappelletti in brodo anche a Ferragosto, continuo a farlo ora con i miei bimbi. Da quando sono nati Margherita e Federico, io e il babbo Matteo stiamo riscoprendo la nostra Emilia Romagna, a misura di bambino. "C'è il mare e la montagna" cantavo allo stadio, ma ci sono anche città d'arte, dolci colline, castelli, parchi, l'immancabile divertimento e tantissime attività da fare con tutta famiglia e non vediamo l'ora di viverle tutte e raccontarvele. Perché si sa, noi emiliano-romagnoli non siamo capaci di stare fermi!!  

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*